giovedì 30 agosto 2012

Prosegue il processo di informatizzazione dello studio

Più di un anno fa avevamo già parlato in questo post del processo di informatizzazione intrapreso dal nostro studio legale.

Oggi possiamo affermare che, rispetto ad allora, abbiamo fatto molti passi in avanti e, grazie al potenziamento degli strumenti informatici a nostra disposizione, abbiamo notevolmente migliorato e reso più veloci i processi di lavoro all'interno del nostro ufficio (redazione atti, conservazione documenti, modalità di comunicazione, ecc..) riuscendo, così, a garantire un servizio sempre più efficiente ai nostri clienti.

Abbiamo, infatti, notevolmente accelerato il processo di digitalizzazione dei singoli fascicoli di studio che, già a partire dall'inizio di quest'anno nascono immediatamente in versione telematica, pur permanendo ancora la corrispondente versione cartacea.

E' stato, inoltre, perfezionato il sistema gestionale complessivo dello studio, ormai completamente  basato su piattaforma Google Apps, grazie al quale vengono costantemente effettuate le seguenti attività in maniera integrata tra loro:

- creazione specifiche utenze per i singoli componenti dello studio;
- conservazione dati anagrafici e recapiti dei clienti dello studio;
- gestione di un'agenda per l'annotazione udienze, appuntamenti e delle scadenze per ogni singolo professionista;
- gestione posta elettronica;
- conservazione, consultazione e modifica dei documenti elaborati dallo studio integrata con i programmi di scrittura residenti sui sistemi fisici presenti in ufficio;
- gestione servizi ICT (Internet communication tecnologies) grazie ai quali lo studio può effettuare conferenze audio/video con clienti e colleghi.

La conservazione dei documenti relativi alle singole pratiche non provenienti dallo studio (es: sentenze, atti dei legali di controparte, ecc..) viene, invece, effettuata sempre in modalità cloud (conservazione on line) su piattaforme di servizi fornite da altri gestori. 

L'interazione con i clienti (attuali e potenziali) è garantita attraverso il nostro sito www.emiliocurci.net che, non a caso, è denominato portale di informazione, consulenza e assistenza giuridica, non essendo limitato alla semplice presentazione della nostra attività, ma essendo dotato di veri e propri strumenti di interazione.

Attraverso emiliocurci.net è, infatti, possibile, ad esempio, richiedere un preventivo per lo svolgimento di una determinata attività legale, richiedere una consulenza legale, un incontro in video conferenza o conoscere se si è nelle condizioni di accedere al beneficio del patrocinio a spese dello Stato.

Tutte le informazioni, i dati e i documenti conservati nel sistema informatico dello studio sono consultabili dai suoi componenti da qualsiasi dispositivo dotato di una connessione internet (e, dunque, anche pc portatili, tablet o smartphone), aumentando ciò la nostra produttività, stante la loro disponibilità anche in mobilità e, comunque, fuori dall'ufficio.

lunedì 20 agosto 2012

Da oggi riprende a pieno la nostra attività. Buon rientro a tutti.

Dopo due settimane di pausa, da oggi, lunedì 20 agosto riprende, a pieno, l'attività del nostro studio legale.

E' stato un breve periodo di riposo, ma anche di approfondimento in cui, come al solito, abbiamo cercato di dedicare del tempo a migliorare la nostra formazione professionale, al fine di poter garantire a tutti un servizio di assistenza legale sempre più efficiente e qualificato.

Sin da subito, infatti, ci aspettano nuove ed importanti sfide sul piano legale a cominciare dalle novità in tema di giustizia e in tema di tariffe professionali. 

Con l'approvazione definitiva della "Spending review" infatti, saranno eliminati numerosi uffici giudiziari e accentrate tutta l'attività nei tribunali principali.

Sarà, come sempre nostra cura, anche in questo periodo di transizione dei fascicoli da un ufficio all'altro, seguire attentamente ogni pratica e il suo relativo stato rammentando ad ogni cliente che, previa richiesta, sarà possibile accedere al nostro servizio di visualizzazione on line di tutti i documenti che li riguardano.

Nel contempo ricordiamo, inoltre, che sono recentemente entrati in vigore anche i nuovi parametri elaborati dal Ministero della Giustizia, per la liquidazione delle spese legali nell'ambito dei giudizi civili che sostituiscono integralmente le vecchie tariffe professionali quali criteri orientativi per la loro determinazione.

In virtù di questa novità normativa, qualora, in sede processuale, l'organo giudiziario rilevi l'inesistenza di un accordo preliminare tra le parti (cliente e avvocato) sulla determinazione del compenso, tale circostanza potrà influire negativamente sulla liquidazione in favore dell'avvocato.

Per tali motivi vi ricordiamo che, per qualsiasi attività professionale richiesta al nostro studio, sarà sempre necessario ed indispensabile, prima dell'inizio della stessa che i nostri clienti accettino espressamente un preventivo scritto che sarà loro sottoposto al fine di determinare con precisione l'importo dovuto per l'intera attività da svolgere.


Sta per iniziare una nuova stagione lavorativa e il nostro studio sta già lavorando per voi. Per commenti o chiarimenti contatteci pure saremo lieti di rispondervi.

Buon rientro a tutti dal nostro staff.