Passa ai contenuti principali

Da oggi si riprende: buon 2013 a tutti. Le novità già messe in atto dal nostro studio legale

Da oggi riprende ufficialmente l'attività lavorativa dello studio legale Curci & Genovese e naturalmente il nostro primo pensiero è quello di rivolgere a tutti i lettori e clienti i migliori auguri di un buon 2013.

In un momento in cui tutti parlano di "agende" senza specificare come e quando gli impegni in esse indicati saranno realizzati noi preferiamo, invece, parlarvi delle novità per l'anno appena iniziato che già da oggi propone il nostro studio e di quelle che saranno introdotte entro la fine del 2013.

Nonostante molti preferiscano non parlarne sarà un anno cruciale per la "digitalizzazione" della giustizia in quanto sono già entrate in vigore disposizioni normative che rivoluzioneranno nell'arco di pochi mesi le comunicazioni e le trasmissioni degli atti giudiziari.

Si incrementerà cioè l'utilizzo dello strumento informatico per eseguire le comunicazioni di cancelleria, nonchè per la trasmissione degli atti da parte degli avvocati agli uffici giudiziari che sostituirà progressivamente il tradizionale strumento cartaceo.

Il nostro studio da oltre un anno è già al passo con i tempi avendo già effettuato trasmissioni telematiche  di alcuni atti e riuscendo a gestire la consultazione e l'interazione di ogni fascicolo attraverso i punti di accesso al processo civile telematico.

Essere fuori da questo processo vorrà dire non poter seguire idoneamente i propri incarichi con il rischio, altresì, di incorrere in pesanti decadenze processuali con evidente pregiudizio per i clienti.

Su questo punto stiamo continuando a migliorare, sia implementando gli strumenti informatici a nostra disposizione, sia formandoci quotidianamente sotto l'aspetto tecnico, al fine di garantire a tutti coloro che si rivolgano al nostro studio il miglior servizio possibile.

Entro la fine del 2013 completeremo anche la digitalizzazione dei fascicoli,  al fine di poter lavorare in maniera rapida e veloce da qualsiasi postazione, anche al di fuori dello studio e non dover portare più con noi pesanti e ingombranti faldoni.

Su questo punto il nostro impegno sarà comunque continuo, avendo ormai scelto di intraprendere una strada denominata "paperless" (letteralmente "senza carta") che ci aiuterà non solo ad avere un accesso più rapido a tutti i nostri documenti, ma anche a ridurre notevolmente l'utilizzo della carta con notevole risparmio di costi e con un minimo beneficio anche per l'ambiente.

Ci proponiamo anche di iniziare un lavoro di digitalizzazione di tutto l'archivio cartaceo delle pratiche già definite e, prima di procedere all'eventuale eliminazione dei faldoni più datati provvederemo a contattare ciascun singolo cliente chiedendogli se intende tornare in possesso o meno dei suoi originali o se preferisce averne una copia digitale.

Naturalmente per completare questo lavoro saranno necessari almeno due anni, ma l'importante è cominciare con il piede giusto.

Ricordiamo, inoltre, che è ormai possibile comunicare sistematicamente con il nostro studio attraverso i servizi di IT (information tecnology) e, dunque, chiunque lo voglia fare, potrà tranquillamente contattarci oltre che attraverso il telefono, anche attraverso Skype, Google+ o Facetime, essendo sempre almeno uno di questi canali disponibile.



Sono già attivi e stiamo lavorando per migliorarli i servizi di agenda elettronica personalizzata (che consente a ciascun cliente di avere un proprio calendario on line nel quale sono periodicamente aggiornati appuntamenti, udienze o altri eventi che lo riguardano) e di condivisione documenti (che consente a ciascun cliente di accedere on line a tutti i documenti che riguardano la sua posizione).

Ricordiamo, inoltre, che per il trasferimento di file da e per il nostro studio (soprattutto per quelli di dimensioni più rilevanti) abbiamo scelto di utilizzare un sistema più pratico dell'email costituito dal servizio offerto gratuitamente da Imollo che consente di ricevere e inviare documenti in maniera più rapida, veloce e sicura rispetto al semplice messaggio di posta elettronica.

Già da ora possiamo produrre documenti con firma digitale che, per legge, è perfettamente equiparata alla sottoscrizione tradizionale e, dunque, per chiunque ne faccia richiesta sarà possibile ricevere documenti in tale formato al posto di quelli cartacei.

Anche per i pagamenti ci stiamo adeguando ai nuovi sistemi di circolazione della moneta elettronica e, dunque, già da ora è possibile corrispondere gli onorari in favore dei nostri professionisti attraverso il sistema Paypal.

Su questo aspetto stiamo, inoltre, prendendo in considerazione la possibilità di dotarci di un pos per  consentire ai clienti transazioni attraverso carte di credito o bancomat.

Insomma arriva il 2013 e non facciamo di tutto per non essere impreparati e, dunque, anche per quest'anno il nostro slogan rimane "il nostro impegno, i vostri diritti".

Per qualsiasi informazione siamo sempre disponibili a ricevere richieste attraverso i nostri contatti.

Auguri a tutti


Commenti

Post popolari in questo blog

Inoltrate le prime due richieste di decreto ingiuntivo europeo dallo Studio

In data odierna sono state inoltrate a mezzo posta, presso due uffici giudiziari di altrettanti Stati membri dell'Unione (Spagna e Bulgaria), per conto di una società cliente dello Studio le prime due richieste di decreto ingiuntivo europeo nei confronti di società con sede all'estero. Si rammenta brevemente che, il "decreto ingiuntivo europeo" è stato introdotto dal regolamento n. 1896/2006 che istituisce un "procedimento europeo di ingiunzione di pagamento". Tale procedura consente al creditore – in via facoltativa – di ricorrere al ricorso al procedimento europeo o di impiegare le procedure nazionali. Il procedimento speciale disciplinato dal regolamento è applicabile ai crediti non contestati nel settore civile e commerciale, mentre restano escluse le controversie inerenti l’ambito doganale, amministrativo, fiscale, in materia di fallimenti, concordati e procedure similari, in ordine al regime patrimoniale dei coniugi, testamenti e successioni, nonché …

Le indagini patrimoniali sui debitori per il recupero del credito

Frequentemente il nostro studio si occupa di recupero del credito, sia a favore di cittadini che di imprese.
Naturalmente le modalità di recupero sono diverse a seconda della tipologia di credito in questione, ossia se si tratta di un'azione da effettuare sulla base di un titolo esecutivo già esistente ed autonomamente azionabile (es: un assegno o una cambiale) o, se viceversa, ci si debba preventivamente munire di un titolo da far valere nei confronti del debitore (es: decreto ingiuntivo per mancato pagamento fatture).
Infatti, prima di poter aggredire il patrimonio di un debitore è indispensabile essere in possesso di un titolo a cui la legge riconosce "efficacia esecutiva" e, cioè, di un atto o di un documento che consenta di avviare, dopo una preventiva intimazione di pagamento (c.d. precetto), una procedura esecutiva (pignoramento) sui beni dello stesso, al fine di soddisfare il proprio credito.
La legge riconosce efficacia esecutiva ad una serie di documenti, tra …

Chiusura per ferie e orari estivi dello studio

Comunichiamo che lo studio legale Curci & Genovese rimarrà chiuso per ferie dal 5.08 al 18.08.2013 e, pertanto, in detto periodo non sarà possibile, nè ricevere clienti, nè essere raggiunti telefonicamente ai recapiti telefonici.
Resta, comunque, sempre possibile contattarci via email all'indirizzo info@emiliocurci.net che viene consultato in tempo reale dai nostri avvocati al fine di fissare appuntamenti e/o colloqui per esigenze straordinarie che si dovessero verificare nel detto periodo.
Ricordiamo, in ogni caso, che è possibile stabilire dei contatti con i nostri professionisti, anche fuori studio, in modalità telematica così come meglio specificato nella nostra pagina, previo apposito appuntamento sempre da fissare tramite richiesta inoltrata all'indirizzo info@emiliocurci.net.
L'attività di studio riprenderà a partire dal giorno 19 agosto, sebbene in modalità ridotta. 
Per tali motivi, fino al successivo giorno 26, vi preghiamo di prediligere lo strumento della …