Passa ai contenuti principali

Pronti, partenza, via: dal 2 settembre si riprende per un anno pieno di novità

Pronti, partenza, via. Dal 2 settembre il nostro studio legale riprende la normale attività ed i suoi soliti orari di ufficio. 

Per la verità la nostra attività non si è mai fermata, in quanto abbiamo utilizzato il periodo feriale per prepararci ad un anno di lavoro che si preannuncia particolarmente ricco di novità in materia di giustizia.

Tra queste segnaliamo di seguito quelle da noi ritenute più significative:

- dal 21 settembre sarà nuovamente in vigore la mediazione civile obbligatoria, per cui prima di iniziare una causa in determinate materie (condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante responsabilità medica, risarcimento del danno derivante da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari) sarà necessario esperire un tentativo di conciliazione presso un organismo accreditato. (Per maggiori informazioni è possibile cliccare qui);

- dal mese di luglio è già attivo in molti tribunali italiani (e, dunque, anche a Bari) il processo civile telematico e, dunque, sarà sempre più frequente la possibilità di inviare o depositare atti in modalità telematica con il medesimo valore di quelli cartacei. Il nostro studio che ha già effettuato numerosi depositi in modalità telematica è già attrezzato per questa importante novità. L'avv. Emilio Curci sarà inoltre impegnato in una serie di eventi formativi rivolti a colleghi avvocati organizzati presso il Tribunale di Bari finalizzati proprio a comprendere le modalità di utilizzo dello strumento;

- in molti uffici giudiziari italiani sarà possibile effettuare i pagamenti di giustizia in modalità elettronica evitando così di continuare ad utilizzare le ormai obsolete "marche da bollo";

- cambiano le regole del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo con tempi più snelli e rapidi per entrambe le parti (creditore e debitori) al fine di velocizzare la conclusione del procedimento. In tal caso, infatti, il giudice dovrà fissare la prima udienza di comparizione delle parti non oltre 30 giorni dal termine minimo a comparire e, in quella sede, immediatamente decidere sulla provvisoria esecuzione.

Per tutti questi eventi e per i prossimi che vedranno coinvolti gli operatori della giustizia e, dunque, indirettamente anche i clienti, il nostro studio è già attrezzato e continuerà a svolgere la propria attività con la medesima professionalità.

Un impegno e una garanzia in più per tutti coloro che si vorranno affidare alla nostra consulenza




Commenti

Post popolari in questo blog

Inoltrate le prime due richieste di decreto ingiuntivo europeo dallo Studio

In data odierna sono state inoltrate a mezzo posta, presso due uffici giudiziari di altrettanti Stati membri dell'Unione (Spagna e Bulgaria), per conto di una società cliente dello Studio le prime due richieste di decreto ingiuntivo europeo nei confronti di società con sede all'estero. Si rammenta brevemente che, il "decreto ingiuntivo europeo" è stato introdotto dal regolamento n. 1896/2006 che istituisce un "procedimento europeo di ingiunzione di pagamento". Tale procedura consente al creditore – in via facoltativa – di ricorrere al ricorso al procedimento europeo o di impiegare le procedure nazionali. Il procedimento speciale disciplinato dal regolamento è applicabile ai crediti non contestati nel settore civile e commerciale, mentre restano escluse le controversie inerenti l’ambito doganale, amministrativo, fiscale, in materia di fallimenti, concordati e procedure similari, in ordine al regime patrimoniale dei coniugi, testamenti e successioni, nonché …

Chiusura per ferie e orari estivi dello studio

Comunichiamo che lo studio legale Curci & Genovese rimarrà chiuso per ferie dal 5.08 al 18.08.2013 e, pertanto, in detto periodo non sarà possibile, nè ricevere clienti, nè essere raggiunti telefonicamente ai recapiti telefonici.
Resta, comunque, sempre possibile contattarci via email all'indirizzo info@emiliocurci.net che viene consultato in tempo reale dai nostri avvocati al fine di fissare appuntamenti e/o colloqui per esigenze straordinarie che si dovessero verificare nel detto periodo.
Ricordiamo, in ogni caso, che è possibile stabilire dei contatti con i nostri professionisti, anche fuori studio, in modalità telematica così come meglio specificato nella nostra pagina, previo apposito appuntamento sempre da fissare tramite richiesta inoltrata all'indirizzo info@emiliocurci.net.
L'attività di studio riprenderà a partire dal giorno 19 agosto, sebbene in modalità ridotta. 
Per tali motivi, fino al successivo giorno 26, vi preghiamo di prediligere lo strumento della …

Le indagini patrimoniali sui debitori per il recupero del credito

Frequentemente il nostro studio si occupa di recupero del credito, sia a favore di cittadini che di imprese.
Naturalmente le modalità di recupero sono diverse a seconda della tipologia di credito in questione, ossia se si tratta di un'azione da effettuare sulla base di un titolo esecutivo già esistente ed autonomamente azionabile (es: un assegno o una cambiale) o, se viceversa, ci si debba preventivamente munire di un titolo da far valere nei confronti del debitore (es: decreto ingiuntivo per mancato pagamento fatture).
Infatti, prima di poter aggredire il patrimonio di un debitore è indispensabile essere in possesso di un titolo a cui la legge riconosce "efficacia esecutiva" e, cioè, di un atto o di un documento che consenta di avviare, dopo una preventiva intimazione di pagamento (c.d. precetto), una procedura esecutiva (pignoramento) sui beni dello stesso, al fine di soddisfare il proprio credito.
La legge riconosce efficacia esecutiva ad una serie di documenti, tra …